Chi siamo

L’A.S.D. Centro Danza nasce nel 1989, sotto la direzione artistica e didattica di Mary D’Alessio. E’ un luogo fatto di impegno e gioia, di divertimento e dedizione, di senso di appartenenza e sacrificio. L’Associazione oramai da venticinque anni insegna a tutti -bambini, adolescenti e adulti- l’arte della Danza: perché la Danza è Arte! Il vero cuore della scuola sono i numerosi bambini che muovono i primi passi nel magico mondo della danza, imparando -prima attraverso il gioco e successivamente con i corsi accademici- gli indispensabili elementi di coordinazione corporea. Il Centro Danza predilige da sempre la danza classica come disciplina che sviluppa sia il carattere che la forma fisica. La danza classica impegna gli allievi con diversi esercizi allo scopo di acquisire scioltezza e grazia raggiungendo un'armoniosa perfezione nei movimentii e nella postura. Da sempre la scuola collabora con professionisti provenienti dalle diverse discipline tersicoree per dare la possibilità ai propri allievi di migliorare sempre più il loro bagaglio di conoscenze e prepararli -perché no!- a far di questa meravigliosa Arte una seria e meravigliosa professione. L'Associazione si avvale, altresì, di validi e preparati collaboratori.

Curriculum di Mary D’Alessio

Nasce a Bari nel 1969. Inizia all’età di 6 anni il corso di tecnica accademica presso l’”Ecole de la danse” di Bari diretta dalle docenti Giuliana Cirillo e Adriana Giacovazzo dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, con le quali segue anche successivamente il corso di avviamento all’insegnamento. Perfeziona la tecnica classica con l’aiuto di famosi maestri come Robert Strainer (Teatro alla Scala), Attila Silvester (Accademia di Tirana), Roberto Fascilla, Margarita Trayanova. A 14 anni entra a far parte del cast del primo musical interamente ideato e prodotto in terra di Puglia (“Donne al potere”), diretto dal m° Ignazio Civera. Nel 1986 entra nel corpo di ballo del Teatro Petruzzelli, partecipando alla realizzazione di numerosi spettacoli e opere liriche (Rigoletto, Traviata, Ifigenia in Tauride), lavorando a stretto contatto con celebri registi teatrali (da Luca Ronconi a Gabriele Lavia). L’esperienza teatrale le dà la possibilità di accedere alla selezione regionale per la scuola del Mudra del celebre m° Maurice Bejart (che sarà ospite del Teatro Petruzzelli per tre mesi) dove avrà modo di aprire la sua esperienza puramente classica alle nuove tendenze della danza moderna e contemporanea. Nell’anno accademico 1987/88 collabora, in qualità di insegnante, con l’Associazione “A. Barile” di Terlizzi (Ba). Nel 1988 segue un corso di specializzazione a New York presso la Alvin Ailey School e la Merce Cunningham Studio’s, due scuole simbolo della danza moderna e contemporanea mondiale; segue numerosi stages con Chiara Zoppolato, Wilma Valentino (Accademia Nazionale di Danza), Susan Sentler, Rosanna Brocanello ed altrettanti numerosi corsi di aggiornamento sulla didattica propedeutica di composizione coreografica. Nel 1989 segue un corso di tecnica classica presso la Rossella Higtower di Cannes, specializzandosi in repertorio e tecnica punte. Nello stesso anno dà vita al “Centro Danza” a Matera, di cui è direttrice artistica, collaborando alla realizzazione di numerosi stages con rinomati ballerini: Andrè de La Roche, Anbeta Toromani, Silvio Oddi, Michele Oliva, Alice Bellagamba, Rosaria Loconte, Fabrizio Laurentaci, Antonella Di Lecce, Avi Kauser & Sergio Antonino, Pasquale Pisicoli, Maristella Monaco. Collabora in svariati progetti di danza e musical nelle scuole statali superiori e dell'infanzia: I.T.C. Loperfido, Liceo Classico Duni, Istituto Professionale Femminile I. Morra, Scuola dell'Infanzia Collodi. Sviluppa progetti di musica e danza col mondo jazzistico. Infine ha numerose collaborazioni con tutte le istituzioni artistiche del territorio. Nel 2009 con giovani ballerini della scuola di danza partecipa al concorso fotografico "Obiettivo Matera" e al festival per videoclip "Fatevi i corti vostri 3", ottenendo assai lusinghieri risultati. Inoltre, ai fini di una più ampia condivisione dell'arte coreutica con allievi e genitori, ha organizzato viaggi nei templi sacri della danza (nel 2008 alla Scala di Milano; nel 2008 e 2010 al San Carlo di Napoli) per assistere dal vivo all'evoluzione di celebri ballerini di fama mondiale. Anche grazie alla nutrita attività svolta, Mary D'Alessio ha ricevuto nel 2003 dalla Provincia di Matera un riconoscimento per "meriti artistici" e, nel 2005, dal Coni provinciale il premio per il "fair-play" professionale.

Realizzato da Ezio